Sportello d’ascolto

Autorizzazione Sportello di Ascolto – Screening

Si comunica che dal 16 settembre 2019 si è avviato il progetto di “Psicologia scolastica” a cura della dott.ssa Daniela De Simone, docente della scuola Primaria dell’Istituto e psicologa. Queste le attività:

Servizio di sportello d’ascolto psicologico rivolto ai genitori, ai docenti e agli alunni

Il servizio rappresenta uno spazio di ascolto e accoglienza in cui poter affrontare eventuali difficoltà che normalmente possono insorgere durante la crescita e far emergere le risorse degli alunni, allo scopo di promuovere il loro benessere.

Lo psicologo presente a scuola è un professionista tenuto al segreto professionale che offre le sue competenze in uno spazio dedicato all’incontro e al confronto.

Il colloquio che si svolge all’interno dello Sportello d’Ascolto non ha fini terapeutici, ma di counseling.

Il counseling scolastico ha obiettivi limitati e cerca di produrre cambiamenti nei modi di vedere più che di essere, modificando le rappresentazioni che le persone hanno dei propri vissuti.

Lo psicologo, dunque non fa diagnosi e cura, ma aiuta a individuare i problemi e le possibili soluzioni, collaborando con gli insegnanti in un’area di intervento psicopedagogica.

Obiettivi

  • Prevenire il disagio individuale e scolastico dello studente;
  • Favorire un sostegno al processo di formazione dell’identità;
  • Aumentare le capacità dei genitori di osservare il comportamento dei figli;
  • Aumentare nei genitori la consapevolezza dei loro comportamenti educativi;
  • Supportare il ruolo educativo di genitori e insegnanti;
  • Aiutare a gestire le diverse problematiche a carattere psicologico ed educativo che sorgono durante la crescita e che possono/debbono essere affrontate per tempo e con efficacia;
  • Costituire un punto di ascolto e di confronto in cui si favorisce la comprensione delle situazioni, si accolgono le difficoltà degli utenti: alunni, genitori e docenti
  • Costituire uno spazio di confronto e di condivisione per genitori e insegnanti in cui acquisire strumenti per gestire situazioni di difficoltà.

Lo Sportello, come detto, non è pensato come luogo di trattamento di patologie, ma ha un carattere di consulenza, di individuazione e di prevenzione di stati di disagio. E’ cura del professionista psicologo orientare, se necessario, i genitori verso le risorse e i servizi specifici e specialistici in materia presenti sul territorio.

Si ricorda che tale servizio è rivolto a docenti, genitori ed alunni, ma l’accesso a questi ultimi è legato al consenso dei genitori.

Allo Sportello  si può accedere per:

Richiesta spontanea dei genitori

Segnalazione di casi particolari da parte degli insegnanti (previa autorizzazione da parte di entrambi i genitori).

Richiesta degli studenti (previa autorizzazione da parte di entrambi i genitori).

Altri attività svolte dalla psicologa:

Inoltre la psicologa svolgerà  attività di

  • osservazione e counseling di gruppo nelle classi, su richiesta degli insegnanti, qualora sorgano gravi problemi di gestione delle dinamiche relazionali della classe o anche per guidare le discussioni su argomenti delicati che si intende affrontare,  connessi al benessere psicofisico dei ragazzi.
  • scelta e somministrazione di strumenti per lo screening dei Disturbi Specifici dell’apprendimento insieme alla figura  strumentale  Area 4 Maria Scalia e collaboratori;
  • Formazione del personale scolastico su tematiche afferenti la prevenzioni dello stress lavoro correlato e la comunicazione efficace
  • Collaborazione nella programmazione e realizzazione di percorsi di formazione per insegnanti in collaborazione con la figura Strumentale Area 2 prof.ssa Barbara Vivona
  • Collaborazione con i servizi socio-sanitari del territorio
  • Partecipazione alla organizzazione di giornate di sensibilizzazione su tematiche afferenti il benessere e il disagio psicologico (bullismo, cyber-bullismo, violenza sulle donne, alcolismo, tabagismo, comportamenti a rischio, ecc)

N.B. Per l’accesso allo Sportello Ascolto e alla attività di screening da parte degli alunni, in quanto minorenni, è necessaria l’autorizzazione scritta di entrambi i genitori, o di chi ne fa le veci. A tal fine si prega di compilare la modulistica allegata.

Lo sportello d’ascolto si svolgerà ogni martedì mattina dalle ore 9:00 alle 13: 30  presso la sede centrale, nell’aula per gli incontri con i genitori  al pianterreno.